Garantire alimenti sicuri dal campo alla tavola

Food Chain Partnership Ita

Dave Ross è il responsabile globale Servizi ai clienti di Bayer. Il suo obiettivo è quello di promuovere Bayer come un fornitore di moderne e sicure soluzioni per il pest control nell’industria alimentare, tramite prodotti certificati e lo sviluppo di tecnologie, protocolli e supporto tecnico sul campo.


Il progetto Food Chain Partnership, che ha per focus l’attività dei professionisti della disinfestazione (pest control),  è nato nel maggio dello scorso anno,  quando Dave Ross e il suo team  di Lione hanno unito le loro forze con il Food Chain Partnership team di Monheim.  L’idea alla base di questo progetto non è comunque così recente. “Da molto tempo forniamo già prodotti adeguati all’utilizzo nelle industrie alimentari sotto certificazione internazionale HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point). I nostri tecnici e commerciali nel mondo sono da sempre coinvolti nelle necessità delle industrie alimentari tramite i nostri clienti, i tecnici delle imprese di disinfestazione,” afferma Dave Ross. E questo impegno ha dato i suoi frutti. Ma Ross e il suo team mirano più in alto: “Mentre abbiamo già ottenuto notevoli progressi in alcuni paesi , stiamo ora puntando ad una strategia e a un coordinamento a livello globale,” spiega Ross.

Sfoglia la pubblicazione sul controllo degli infestanti nell'industria alimentare (Food Chain Partnership)

Lavorare su fasi differenti della stessa filiera alimentare

Stephan Brunner, Global Food Chain Manager, e il suo team di Monheim sono molto interessati a promuovere questa collaborazione a livello globale. “Dave e il suo team si inseriscono perfettamente nella strategia della Food Chain Partnership” dice Stephan Brunner, che lavora con Ross nel progetto Food Chain Partnership. “Siamo al lavoro su differenti fasi della stessa filiera alimentare” aggiunge Ross. “Chi coltiva un campo di grano, lo raccoglie a maturazione, immagazzina il raccolto e , sotto forma di farina, lo porterà a un forno per la produzione del pane. E Bayer è probabilmente l’unica azienda che può fornirti assistenza in ogni passaggio di questo processo. Secondo me questo riassume in breve gli obiettivi del progetto Food Chain Partnership.”

Il network Food Chain Partnership è in grado di fornire prodotti e protocolli per ridurre al minimo l’impatto e i potenziali danni che gli infestanti producono alle derrate. “Prendiamo d’esempio la tignola che è in grado di infestare sia il grano che i prodotti derivati”  spiega Ross. In questo caso, il nostro network può intervenire proponendo le misure più adatte contro lo specifico infestante e raccomandando gli adeguati prodotti e protocolli. La rete soddisferà anche le esigenze, anche le più alte, di sicurezza ambientale presenti nelle industrie alimentari. “In America Latina abbiamo un’ottima collaborazione con un’ importante società nel settore dei prodotti da forno e con un'importante catena della grande distribuzione, in Europa lavoriamo ad esempio con un’azienda con sede in Italia. Ci sono molte industrie in cui abbia risolto problemi nell’ambito del pest control.”

Una buona formazione è la chiave

Come operiamo di norma? Quando un’azienda richiede il nostro aiuto, i disinfestatori che fanno parte del Bayer Protection Program ispezionano il sito di produzione con l’assistenza dello staff locale. Insieme identificano il problema e sviluppano un piano d’azione per risolverlo. La chiave di tutto è Istruire lo staff locale dell’azienda nelle strategie di integrated pest management. “ L’idea è: migliore sarà il livello di conoscenza del personale operativo su come riconoscere i casi di infestazione, su come gestire e immagazzinare correttamente le materia prima in modo da minimizzare i problemi di infestanti, migliori saranno i risultati che otterrete , ”sottolinea  Dave Ross. “Questo non comporta un aumento dei trattamenti chimici, ma bensì la diminuzione e l’ottimizzazione degli stessi e ne incentiva l’utilizzo nella maniera più corretta”

Per ottenere ciò, Bayer si è dedicata allo sviluppo di strategie e strumenti in linea con le necessità dell’industria alimentare. “Al momento,  stiamo sviluppando uno strumento di valutazione del rischio associato all’azienda per piattaforme tablet e smartphone che verrà lanciato entro fine anno “ afferma Ross. Lo strumento è basato su un questionario che fornirà ai clienti una risposta “su misura” su come gestire il rischio di infestazioni nella loro azienda.

E ci sono ancora altre novità in cantiere: il team Environmental Science sta sviluppando tecnologie smart come il monitoraggio in remoto per i roditori come alternativa all’utilizzo di trappole e punti esca nelle industrie alimentari . “Quello a cui stiamo puntando è  cambiare il modo di gestire i problemi relativi al pest control in ambienti sensibili come sono  le industrie alimentari, in linea con il concetto di sostenibilità” conclude Dave Ross. Dopo tutto, non è passato nemmeno un anno.

Disinfestatori BPP

Scudetto Bayer Protection Program

Di seguito la lista delle imprese di disinfestazione Bayer Protection Program che Bayer ha selezionato per te!...