La formica faraone (Monomorium pharaonis)

Monomorium pharaonis, conosciuta come “formica faraone” è una formica di piccole dimensioni ma che può costituire dei nidi molto estesi popolati da decine di migliaia di individui. La sua capacità di creare dei “nidi satellite” la rende potenzialmente molto difficile da controllare

La formica Monomorium pharaonis intorno a una goccia

La formica Monomorium pharaonis, detta Formica faraone, è originaria probabilmente del Nord Africa (Egitto), da dove si è diffusa in molte aree del mondo, Europa compresa. La sua provenienza dai climi caldi in effetti si denota anche dal comportamento: la formica faraone preferisce stabilirsi negli ambienti riscaldati. Vive in colonie molto numerose (fino a 100.000 individui), che alle latitudini europee si insediano prevalentemente in interni.

In questa specie di formica le colonie si formano spesso per "gemmazione" da una colonia più grande, dalla quale alcuni individui si distaccano per dare origine a un nuovo formicaio. I formicai possono avere anche più di una regina, e si possono dividere in “nidi satelliti” più piccoli in risposta ad uno stress ambientale della più varia origine.

Le operaie hanno piccole dimensioni (2 mm!) e sono di colore ocra:  hanno abitudini lucifughe (cioè rifuggono la luce) e si allontanano di molto dal formicaio. All’interno degli edifici ad esempio sfruttano come vie di passaggio le canaline degli impianti elettrici o le tubazioni dell’acqua, rendendosi visibili con difficoltà.

La formica faraone infesta con relativa frequenza le industrie alimentari, specialmente dove si lavorano ingredienti zuccherini e proteici (carni), e gli ambienti ospedalieri, dove comunque le fonti di alimento non mancano e dove è temuta anche per il suo potenziale ruolo di portatore di batteri patogeni; nei casi di infestazione più grave la formica faraone arriva ad attaccare addirittura i pazienti che si trovano ricoverati e costretti a letto.

Piccole dimensioni, ampio raggio d’azione e spostamenti lungo tragitti “nascosti” rendono la formica faraone difficile da avvistare, ma è difficile anche individuare  quale sia il nido di origine delle operaie a causa proprio delle grandi distanze cui si spingono.

I trattamenti con insetticidi liquidi di contatto possono provocare la suddivisione della colonia in nidi satelliti, rendendo ulteriormente più complicato il controllo. Per questo la modalità di trattamento più indicata per Monomorium pharaonis  sono gli insetticidi in esca.

In prove sperimentali Monomorium pharaonis ha mostrato una preferenza per le esche di consistenza liquida (come Maxforce® QUANTUM) rispetto alle esche solide granulari; d’altra parte le formiche sono molto diverse tra di loro in termini di comportamento e di preferenze alimentari.

Piccole dimensioni, ampio raggio d’azione e spostamenti lungo tragitti “nascosti” rendono la formica faraone difficile da avvistare

In prove di laboratorio Maxforce QUANTUM ha mostrato la sua efficacia nell’eliminare le regine di Monomorium pharaonis e nel ridurre l’attività della sua colonia; le operaie trasportano il gel all’interno del formicaio e lo diffondono al resto della colonia, compresa la Regina e la sua progenie, portando così alla sua completa eradicazione.

Resta il fatto che il trattamento delle infestazioni da formiche è un’attività che richiede un attento sopralluogo e un monitoraggio prolungato della situazione post-trattamento affinchè il trattamento stesso abbia successo: in linea di massima si può consigliare una prima verifica a 2 settimane dal trattamento e un secondo controllo a 2 mesi dal trattamento. Talora può essere necessario fare più di un applicazione del prodotto, specialmente in presenza di colonie molto grandi, con centinaia di regine e migliaia di operaie.

Maxforce QUANTUM è stato sviluppato in modo da essere appetibile per diverse specie di formiche, sia quelle che si nutrono prevalentemente di alimento zuccherino, come ad esempio la Lasius niger, che quelle che alternano alimenti zuccherini ed alimenti proteici, proprio come la Monomorium pharaonis.

Maxforce QUANTUM è un Presìdio Medico Chirurgico n°19432 del Ministero della Salute; leggere attentamente le avvertenze e le modalità d’impiego riportate in etichetta.

Scopri di più
Sulle formiche e le specie infestanti italiane
Approfondisci
Disinfestatori BPP
Imprese di disinfestazione selezionate
Vai all'elenco